Seminario tenuto dal Prof. La Grassa

Corso tenuto da: Prof.ssa Lucinta Spera

Corso tenuto da: Prof.ssa Antonella Benucci


Benvenuti. Ricordo che potete contattarmi in orario di ricevimento all'indirizzo skype benucci3 o in altro orario da concordare tra di noi. Scrivetemi comunque prima di collegarvi.

Gentilissim*, come già comunicato, la bibliografia da portare per l'esame è quella che trovate sulla guida dello studente.  Il file che trovate tra i documenti del corso "bibliografia" costituisce un elemento da utilizzare se volete fare ulteriori approfondimenti.

Ho lasciato che passassero alcuni giorni, dandovi tempo per consultare i documenti, prima di indicarvi un argomento di discussione comune.

Potete riflettere sugli aspetti che uniscono il plurilinguismo, gli aspetti comunicativi  e l'IC  ai fini di una didattica inclusiva indicando uno specifico tipo di pubblico e un determinato contesto di apprendimento a vostra scelta.

Grazie e buon lavoro!



Grazie


In questo corso saranno presentate alcune nozioni fondamentali della linguistica, al fine di orientare i partecipanti verso quegli aspetti della ricerca linguistica che hanno un’utilizzazione pratica e, in particolare, un interesse didattico immediato. Il fine è quello di fornire un quadro di riferimento per le scelte operative di un docente di italiano a stranieri.

 A partire da lunedì caricherò ogni giorno quattro video nei quali saranno illustrati i temi del corso. Da lunedì è attivo un forum, che costituisce uno spazio di confronto sui temi trattati. Lunedì 18 gennaio, alle ore 14 si terrà un incontro introduttivo nell’aula meet (meet.google.com/jmi-mrtz-nfx) per la presentazione del programma  (nel corso di questo incontro tratteremo anche delle modalità di svolgimento dell’esame).

Buon lavoro e a lunedì,

P.D.


Il  modulo PROGETTAZIONE DIDATTICA PER L’ITALIANO L2 affronta gli aspetti teorico-pratici della progettazione didattica in termini di costruzione di micropercorsi di apprendimento guidato. Dopo avere discusso sulle specificità degli approcci e metodi didattici per l’insegnamento della seconda lingua, sulle tecniche didattiche che sono ad essi associate, sulle tecnologie didattiche e in particolare l’uso del testo audiovisivo, i corsisti rifletteranno in maniera collaborativa sulle caratteristiche della progettazione di unità di lavoro basate su sequenze filmiche, da utilizzare nell’incontro lezione in presenza o in altre modalità.


In questo corso discuteremo alcuni temi chiave della sociolinguistica dell'italiano: variazione regionale dell'italiano, italiano popolare, fenomeni dell'italiano neo-standard, dialetti italiani e varietà alloglotte. 

A partire da domani, caricherò ogni giorno tre video in cui saranno trattati i temi delle lezioni. Avremo poi dei momenti di confronto sui temi trattati e vedremo come prepararsi per l'esame.

Intanto benvenute / benvenuti e a domani,

LT